Torna su

 

 

Digita il paese, il settore, il prodotto o l'argomento di tuo interesse per trovare aggiornamenti sul mondo dell'export digitale, informazioni relative ai principali marketplace, dati di mercato ed eventi.

 

 

Naver: il motore di ricerca leader in Sud Corea

10 aprile 2019
di lettura

Naver, il motore di ricerca della Corea del Sud più usato dai consumatori coreani, dove iscrivere il proprio sito per vendere i brand europei.

Naver è il principale motore di ricerca della Corea del Sud, esploso sulla scena sudcoreana nel 1999. Il 77% delle ricerche online in Corea vengono fatte su Naver, contro l’8% di quelle effettuate su Google. L’utente coreano sceglie Naver per la sua fruibilità e per la possibilità di personalizzarlo in base alle proprie esigenze. A prescindere dalla singola personalizzazione, Naver offre agli utenti una customizzazione di default basata su dati degli utenti, proponendo una user experience adatta ai singoli casi (ad esempio, il carattere sarà più grande se l’utente è anziano).

Nonostante le dimensioni ridotte rispetto alla Cina, la Corea detta i trend e cinesi e giapponesi li seguono. Per sfondare in Asia, si possono quindi testare i propri prodotti in Corea del Sud. Se i consumatori coreani li apprezzano, si hanno buone possibilità di successo anche negli altri paesi dell’Asia.

La Corea è un paese digitalmente molto avanzato. Su una popolazione di oltre 51 milioni di persone, gli utenti internet sono circa 47 milioni e il 92% della popolazione possiede uno smartphone (We Are Social 2018) con cui accede a qualunque servizio, pagamenti elettronici compresi. Per quanto riguarda l’e-commerce, la Corea del Sud è il 5° Paese al mondo e il 3° in Asia. Nel Bloomberg’s Innovation Index 2019, la Corea del Sud risulta il primo paese al mondo per innovazione.

L’Unione Europea ha firmato nel 2010 un accordo di libero scambio con la Corea del Sud che agevola le esportazioni di prodotti europei. In pratica, sono stati aboliti i dazi doganali su quasi tutti i prodotti, basta che siano forniti di una “dichiarazione di origine” rilasciata dall’esportatore. I consumatori coreani sono molto interessati ai prodotti di marca stranieri in quanto rappresentativi di uno status sociale. Sempre più utenti hanno un reddito medio-alto e sono orientati verso prodotti luxury stranieri. Le categorie di acquisto preferite sono la safe health care, la cosmetica, il fashion e l’elettronica.

Prima di effettuare un ordine, i consumatori si informano sui Social Media o sui blog di settore, poi effettuano i loro acquisti direttamente dai siti di proprietà di aziende straniere e sono disposti ad attenderli anche due settimane o più pur di poterli acquistare a un prezzo inferiore di quanto gli costerebbe se li comprassero in Corea.

Come funziona Naver

Naver è un motore di ricerca con un approccio multipiattaforma: all’inserimento di una qualsiasi parola chiave, l’utente viene connesso a blog, video, multimedia, enciclopedie, che siano in grado di garantirgli la miglior risposta possibile. Più che un motore di ricerca sembra una community, dove i blog e i forum hanno la priorità. Il modo migliore per essere scoperti in Naver è rendersi visibile in quante più aree possibile della SERP. 

La homepage di Naver e le pagine dei risultati di ricerca sono molto più ricche di quelle di Google, con molte immagini, banner flash, sezioni, ecc. Naver offre anche una serie di servizi web collegati come lo shopping, i video, i blog, le community di consigli per lo shopping, anche grazie alla sua app mobile.

Naver può essere paragonato a un servizio di directory, poiché le aziende che desiderano classificarsi all'interno della SERP devono registrarsi su Naver e creare un loro account. I siti registrati devono essere in lingua coreana ed è sempre consigliabile aprire anche un blog in Naver Blog. I blog in Corea del Sud sono estremamente importanti e Naver include i risultati dei blog come una sezione all'interno dei suoi risultati di ricerca. Avere successo con un blog di Naver richiede un impegno completo, un calendario dei contenuti ben strutturato e un vasto inserimento di parole chiave.

Quando un utente effettua una ricerca, le pagine dei risultati mostrano principalmente annunci a pagamento, risultati da Naver Cafe o da a Knowledge IN, la piattaforma di domande e risposte online, simile a Yahoo. La condivisione social su Naver Cafè, la community di Naver, è fondamentale, perché la SERP di Naver è focalizzata principalmente sui contenuti generati dall'utente. I risultati di ricerca vengono ordinati per tipologia, quindi si troveranno per primi i link sponsorizzati, in quantità decisamente superiore a quanto avviene su Google, i prodotti di siti e-commerce registrati nella directory, gli articoli del blog, le immagini, i risultati organici dei siti non registrati alla piattaforma, le pagine delle enciclopedie e i Social network.

L'algoritmo di ricerca di Naver è costruito intorno alla lingua e alla sintassi coreana, per questo Naver fornisce risultati più pertinenti di quelli di Google. Naver indicizza un numero inferiore di siti rispetto a Google, ma li seleziona per qualità e a una valutazione di autenticità: ecco perché dà la priorità ai risultati a pagamento, ai siti registrati nella directory e ai contenuti generati dagli utenti. I risultati organici sono invece ritenuti quasi spam, e per questo motivo compaiono sempre in posizione svantaggiata.