Torna su

 

 

Digita il paese, il settore, il prodotto o l'argomento di tuo interesse per trovare aggiornamenti sul mondo dell'export digitale, informazioni relative ai principali marketplace, dati di mercato ed eventi.

 

 

Ambito: Comunicazione

Come impostare una efficace content strategy

1 marzo 2019
di lettura

Da quanto non rivedete la strategia sui contenuti per essere certi di essere ancora aggiornati, rilevanti e al passo coi tempi?

Secondo il Content Marketing Institute, i marketer B2B di maggior successo hanno speso nel 2018 il 40% del loro budget sul content marketing.

Il primo passo per ottenere un vantaggio competitivo è quello di disporre di un solido e intelligente piano di marketing dei contenuti. Se state cercando idee nuove da includere nel piano, in questo articolo affronteremo i punti chiave di una buona strategia di content marketing:

  • Che cosa è una “strategia dei contenuti”
  • Perché il tuo business ha bisogno di un piano di content marketing
  • I passi da fare per creare la vostra strategia e ottenere i risultati sperati
  • Come I Contenuti possono generare “contatti”

Content strategy

La content strategy si riferisce a qualsiasi tipologia di contenuto venga utilizzat: testo, video, visual, audio. È la parte di un più ampio piano di marketing che è in grado di dimostrare continuamente l’esperienza accumulata da un’azienda. Deve avere uno scopo ben preciso e pianificato. Quando si sviluppa una strategia per i contenuti, è bene tenere in alta considerazione alcune cose:

  1. Chi è il target di riferimento per questi contenuti?
  2. A quali e quanti segmenti di pubblico ci si vuole riferire?

Affinché una strategia abbia successo, bisogna cercare di soddisfare diverse tipologie di utente. L'utilizzo di una varietà di tipi di contenuti e canali aiuterà a fornire contenuti diversi per ogni tipo di pubblico e coinvolgere tutti i partner dell’azienda.

La tecnica del “problema da risolvere”

Idealmente, il prodotto o servizio che le aziende offrono serve a risolvere un problema. Allo stesso modo, i contenuti offerti dovrebbero aiutare il pubblico a meglio conoscere il problema stesso e possibilmente a risolverlo. Una solida strategia per i contenuti supporta le persone su entrambi i lati del prodotto: coloro che stanno ancora cercando di capire quali sono le loro principali sfide e coloro che stanno già utilizzando il prodotto per affrontare e possibilmente vincere queste sfide. Il contenuto, se ben fatto, rafforza la soluzione (o le soluzioni) che le aziende offrono e aiuta gli utenti a meglio conoscere i prodotti che queste soluzioni possono rappresentare.

Cosa rende un’offerta “unica”

I vostri concorrenti probabilmente hanno un prodotto molto simile al vostro. E’ un dato di fatto. Questo significa che i vostri potenziali clienti hanno bisogno di sapere cosa rende il vostro prodotto migliore o, almeno, diverso. È qui che entra in gioco il contenuto. Per dimostrare perché vale la pena acquistare da voi anziché da altri.

I formati di contenuto su cui concentrarsi

Quali forme prenderanno i vostri contenuti? Infografica? Video? I post di un blog? Fotogallery? Guida passo a passo? Dopo aver identificato gli argomenti su cui si desidera concentrarsi, è necessario determinare i formati per poter determinare in maniera il più semplice possibile il budget e gli obiettivi che volete raggiungere.

I canali da usare

Se è vero che i contenuti possono avere diverse declinazioni (video, testo, infografiche, etc.) è altrettanto vero che possono essere diversi i canali su cui pubblicare questi contenuti. Questi diversi canali possono essere di proprietà dell’azienda (ad es. Il suo sito web o il proprio blog) o di proprietà di altri (come ad esempio i social media Facebook e Twitter).

Gestire la creazione e la pubblicazione

Capire come creare e pubblicare tutti i contenuti può essere un compito arduo. È importante sapere chi sta creando cosa, dove verrà pubblicato e quando. Per prevenire la confusione si possono gestire i contenuti per argomento. Quando si pianifica un calendario di contenuti partendo dagli argomenti risulta più facile veicolare il messaggio dell'azienda e affermarsi come un'autorità nel mercato nel tempo.

Perché è importante creare una strategia di marketing dei contenuti?

Il marketing dei contenuti aiuta le aziende a preparare e pianificare fonti di traffico del sito Web affidabili e convenienti e nuovi contatti. Se ad esempio riuscite a creare un post “evergreen”sul sito o blog aziendale che ottiene una quantità costante di traffico organico, un link a un ebook o ad una risorsa gratuita contenuto in quel post continuerà a generare contatti anche molto tempo dopo la sua prima pubblicazione.

La fonte affidabile di traffico e lead dai tuoi contenuti sempreverdi ti darà la flessibilità di sperimentare altre tattiche di marketing per generare entrate, come contenuti sponsorizzati, pubblicità sui social media e contenuti distribuiti. Inoltre, i tuoi contenuti non solo aiuteranno ad attrarre lead, ma aiuteranno anche a formare i tuoi potenziali clienti e a generare consapevolezza per il tuo marchio.

Ora cerchiamo di capire meglio possibile come creare un valido piano di marketing dei contenuti.

1. Definite il vostro obiettivo

Qual è l’obiettivo legato al piano di marketing dei contenuti? Perché volete produrre contenuti? Conoscete davvero bene i vostri obiettivi prima di iniziare a pianificare la pubblicazione di contenuti che dovrebbero servire a raggiungerli? Rispondendo a questi prime, semplici, domande sarete in grado di cominciare a definire con precisione il vostro obiettivo.

2. Conducete ricerche sulla persona

Per sviluppare un piano di successo, dovete definire chiaramente il pubblico di destinazione dei vostri contenuti, i potenziali clienti. Conoscendo il pubblico di riferimento, potete produrre contenuti più pertinenti e di valore che in molto vorranno leggere e convertire in contatti.
Volete indirizzare un nuovo gruppo di persone o espandere il vostro attuale mercato di destinazione? Volete mantenere la stessa tipologia di destinatari dei vostri contenuti? Rivedere i parametri del pubblico conducendo ogni anno ricerche di mercato è un passaggio fondamentale (e praticamente obbligato) per far crescere gli utenti.

3. Eseguite un attento controllo del contenuto

La maggior parte delle persone inizia con post sul blog aziendale, ma se volete avventurarvi al di fuori della “comfort zone” e provare a produrre altri contenuti, valutate molto bene quello che volte realizzare. Ad esempio, se avete fatto una lunga serie di post sui blog aziendali per un intero anno, la creazione di un ebook che distilla tutti i post del vostro blog in un'unica guida definitiva sarebbe un ottimo modo per offrire informazioni in un formato diverso. Se invece siete in attività già da un po', rivedete i vostri piani di marketing dei contenuti e analizzate risultati ottenuti nell'ultimo anno e cercate di capire, dopo queste analisi, cosa potete fare diversamente stabilendo anche nuovi obiettivi da raggiungere.

4. Scegliete un sistema di gestione

Avere un processo ben definito e “oliato” per gestire il contenuto è un altro elemento fondamentale per una buona strategia. Per gestione si intende l’intero processo relativo ai contenuti stessi che va dalla creazione fino all’analisi delle performance dopo la pubblicazione. In commercio esistono potenti strumenti software in grado di gestire questo processo, che possono essere decisamente utli e velocizzare tutte le operazioni da fare.