Torna su

 

 

Digita il paese, il settore, il prodotto o l'argomento di tuo interesse per trovare aggiornamenti sul mondo dell'export digitale, informazioni relative ai principali marketplace, dati di mercato ed eventi.

 

 

Brands in streaming: il new retail

6 giugno 2019
di lettura

Il live streaming è l’evoluzione dell’e-commerce, con oltre 325 milioni di user nel mondo, di cui circa il 45.8% è rappresentato dai consumatori cinese.

Secondo le stime della società americana Kleiner Perkins, nel suo rapporto sulle tendenze Internet del 2017, i live streaming sono diventati le principali fonti di guadagno all'ora, seguiti dai mobile game, dalla televisione, radio, dai video e dalla musica.

Di cosa si tratta?

Sentiamo sempre più parlare di live streaming come strategia di marketing per invogliare i consumatori all'acquisto; tuttavia, questo scenario è presente sul mercato cinese già da qualche anno!

Mentre in Occidente, il live-streaming è un nuovo trend, per lo più usato in settori quali quelli di videogame ed entertainment, dall’altra parte del mondo, in Cina, il live-streaming è diventato un’opzione "go-to" per l’acquisto.

I principali fattori di successo di questo nuovo canale sono i KOL (Key Opinions Leader) cinesi e le soluzioni di pagamento mobile, come Alipay, la customer engagement platform dell'ecosistema di Alibaba.

Chi è il KOL cinese più importante per il settore della cosmesi in Cina?

Guarda il video e scopri le potenzialità del live streaming!!

A cosa servono i live-streaming?

I live-streaming sono il futuro del new retail, che fanno da ponte tra il mondo online e quello offline, e aiutano i consumatori a scoprire le boutique locali nelle principali capitali della moda di tutto il mondo. Molti brand internazionali hanno quindi incorporato alcune tecnologie di entertainment e di lighting technology per attirare i consumatori più attivi sul mercato cinese: i Millennials.

Il trend “See now, Buy now”, grazie al live-streaming, viene ora affiancato anche dal “Play now”. I marchi internazionali, quindi hanno l'opportunità di utilizzare il livestreaming transfrontaliero per portare i consumatori cinesi nei loro store, come?

Per scegliere la giusta piattaforma e-commerce e quindi la giusta strategia per interagire con i consumatori cinesi, ecco qui un elenco delle principali piattaforme di live-streaming:

1.TAOBAO

Taobao, la piattaforma e-commerce per eccellenza di Alibaba Group, due anni fa ha lanciato la propria versione di live streaming. Solo 2017, il live-streaming di Taobao ha realizzato un tasso di conversione superiore al 50%. Il best seller cinese, ha ad oggi oltre due milioni di follower e fattura quasi 25 milioni di RMB ($ 4 milioni) all'anno. I settori dominanti su questa piattaforma sono quello della cosmesi, del lusso e da poco anche quello dei prodotti agricoli.

2. MEIPAI

Lanciata nel 2014 Meipai, è la piattaforma online per eccellenza per i prodotti di cosmesi. In pochi anni, Meipai è diventata molto popolare per la collaborazione sulla piattaforma tra marchi e celebrità della cosmesi. Ad oggi, con la sua funzionalità di live-streaming, Mepai ha superato i 570 milioni di utenti, attirando sulla sua piattaforma una serie di marchi internazionali di bellezza, tra cui L'Oreal, Maybelline e SK-II.

Un esempio lampante del successo di questa piattaforma per i brand internazionali è stato il Festival di Cannes del 2016,  dove L'Oreal ha invitato alcune celebrità cinesi, tra cui Li Bingbing, Jing Boran e Li Yuchun, a trasmettere live l'applicazione dei loro prodotti più in voga.

3. YIZHIBO

Yizhibo partner di Weibo, è stata lanciata nel 2016, soli due mesi dopo il lancio, ha registrato quasi 300 celebrità cinesi sulla piattaforma. Essendo Yizhibo un’integrazione di Weibo, gli utenti già iscritti sul micro-blogging possono fare live streaming direttamente all'interno di Weibo, senza dover quindi installare nuove applicazioni. Questa piattaforma è quindi utilizzata da nuovi marchi che per farsi conoscere fanno campagne di live- streaming sulla piattaforma.

4. TMALL

Tmall, sempre del gruppo Alibaba, si differenzia dalle altre live-streaming platform per il suo concetto di “See now, Buy now”. Tmall non gioca tanto con l'entertainment ma punta piuttosto sull'acquisto dei prodotti. La piattaforma di live streaming di Tmall si focalizza quindi sul marchio.

Un esempio di live-streaming su Tmall è stata la sfilata interattiva a Shanghai dell’ottobre 2016. Durante lo spettacolo live hanno preso parte diversi marchi, quali Burberry, UGG ed altre icone del settore, come lo stilista americano Nick Wooster e Victoria's Secret.

5. INKE

Lanciata nel 2016, è proiettata invece ad un audience familiare, infatti il suo motto è “everybody can live stream”! Inke è quindi la piattaforma online che offre opportunità di cooperazione con industrie e organizzazioni in settori quali l’e-commerce, la finanza, la filantropia e l'istruzione.

6. HUAJIAO

Huajiao Live, lanciata nel 2015, offre sulla sua piattaforma centinaia di spettacoli dal vivo fatti in casa.

Perchè utilizzare questa strategia per i consumatori cinesi?

Il live streaming ha il potere di stregare il consumatore e portarlo a compiere uno shopping d’impulso.

Questo effetto si amplifica quando sono coinvolti gli influencer, bravi nel far sentire il consumatore sempre più coccolato e vicino ai loro needs.

Concludendo con le stesse parole del CEO di Taobao, Jiang Fan, il "Live-streaming is not just a feature. In the future, it will be the mainstream e-commerce model.”

E voi siete pronti ad andare live sulle piattaforme di e-commerce cinesi?