Torna su

 

 

 

Ecco 3 motivi che impediscono la trasformazione digitale di un’azienda

30 ottobre 2020
di lettura

Dove effettuano i propri acquisti le persone? Sugli e-commerce. Come si gestiscono al meglio i clienti? Grazie al CRM. Com’è possibile continuare a lavorare se un evento ti impedisce di recarti fisicamente in azienda? Da remoto. Hai certamente capito qual è la chiave per essere competitivi nel mercato oggi. Il digitale.

Il digitale ha travolto la nostra quotidianità, sia per quanto riguarda la vita privata sia riguardo alla sfera lavorativa. Solo una decina di anni fa consideravamo tecnologia i DVD e i VPN, oggi ci dobbiamo misurare con realtà aumentata, l’Internet of Things e la creazione di app per mobile.

Ciò che ti permetteva di sopravvivere dieci anni fa nella tua nicchia di mercato oggi è insufficiente.

Vuoi rischiare di essere scavalcato dalle start-up nate sei mesi fa? Non credo proprio.

Il cambiamento è difficile, ma ciò che puoi ottenere abbracciandolo supererà di gran lunga le tue aspettative e tutto questo è possibile grazie alla Digital Transformation.

La trasformazione digitale porta in azienda molti cambiamenti, sia tecnologici che culturali. È facile introdurla? No. Ecco perché tanti incappano nei 3 principali blocchi che impediscono una piena innovazione digitale in azienda.

Gli ostacoli che impediscono all’azienda di evolvere

La trasformazione digitale è estremamente importante per ogni azienda oggi, qualunque sia il settore merceologico in cui opera. Ma la realtà è che le aziende sono ancora molto in ritardo nel processo di trasformazione.

L’azienda Dell Technologies, in collaborazione con Intel e Vanson Bourne, ha realizzato una ricerca chiamata Digital Transformation Index in cui ha fatto luce sul fenomeno. Durante lo studio ha intervistato 4.600 leader in 40 Paesi diversi per capire a quale punto fosse la trasformazione digitale nel mondo.

Il risultato è stato che solamente il 5% delle aziende prese in esame è risultata leader dal punto di vista digitale.

Come mai? Perché la trasformazione digitale non è ancora diffusa a livello organizzativo, come afferma il 78% degli intervistati, ma anche perché molte aziende pensano di non riuscire a soddisfare i clienti nei 5 anni successivi, e sono il 51% del totale.

Tuttavia, gli imprenditori sono consapevoli di quanto sia importante la trasformazione digitale e per questo motivo hanno già iniziato ad investire in sicurezza informatica, in sistemi di cloud e nell’intelligenza artificiale.

È sufficiente? Non proprio, perché introdurre qualche innovazione tecnologica non è sufficiente. È la cultura aziendale a dover cambiare.

Inadeguatezza delle infrastrutture IT

Per poter abbracciare la Digital Transformation sono necessarie le tecnologie. Tuttavia, le aziende italiane lamentano una vera e propria inadeguatezza delle infrastrutture IT.

Gli strumenti a disposizione non sono sufficienti a far fronte al grado di innovazione odierno, così come le reti. Solo il 36,8% delle reti nazionali ha una potenza di 100 Mbps, afferma Agicom.

Le infrastrutture IT utilizzate dalla maggior parte delle aziende non sono abbastanza sicure per proteggere tutti i dati che vengono gestiti quotidianamente, non sono veloci e, soprattutto, non sono scalabili.

Ogni imprenditore desidera veder crescere sempre di più la propria azienda e le infrastrutture IT devono essere in grado di seguire la crescita della realtà nella quale vengono impiegate.

Nel momento in cui vuoi guidare la tua azienda verso la trasformazione digitale, devi dotare dipendenti e collaboratori delle giuste tecnologie (e, aggiungo, della giusta formazione) per metterli al passo con la rivoluzione digitale che sta caratterizzando tutto il mondo.

Vediamo insieme i passaggi per superare questo blocco:

  • Analizza la situazione nella quale ti trovi attualmente
  • Informati sulle tendenze tecnologiche che caratterizzano il tuo mercato di riferimento
  • Ridisegna il customer journey pensando a come la trasformazione digitale gioverà ai tuoi clienti.

Introdurre qualche nuova tecnologia qua e là non serve se non hai chiara la visione d’insieme e non sai dove vuoi arrivare.

L’innovazione non è condivisa

Ogni grande rivoluzione non può essere imposta dai piani alti dell’azienda. In questo caso, si tratterebbe solamente di un ordine e non di un cambiamento consapevole e duraturo.

Come imprenditore devi preoccuparti che tutti i dipendenti e i collaboratori abbraccino l’innovazione. Se sarai soltanto tu a credere nel cambiamento, potrai introdurre tutti gli strumenti tecnologici che desideri ma il risultato resterà sempre il medesimo.

Nella tua veste di leader devi riuscire ad ispirare e motivare tutto il tuo team sul fatto che la trasformazione digitale rivoluzionerà completamente il modo di lavorare e i risultati che potrete raggiungere, insieme.

Uno degli ostacoli che vedo più spesso all’interno delle aziende è proprio questo, avere una visione comune rivolta all’innovazione digitale.

Come si motiva un team? Ecco qualche consiglio:

  • Stabilisci gli obiettivi da raggiungere
  • Poniti come esempio
  • Comunica in modo trasparente
  • Coinvolgi ogni membro del gruppo
  • Incita il team a sperimentare
  • Fornisci continui feedback
  • Coltiva un senso di appartenenza.

Tutto il team deve imparare a coltivare un lavoro di squadra volto al raggiungimento di un obiettivo comune e condiviso. Solo tu, come leader, puoi far sì che questo avvenga.

Resistenza al cambiamento

Quanti imprenditori vorrebbero essere i migliori? Tutti. Ma quanti sarebbero disposti a cambiare le cose in azienda per emergere? Pochi.

Il cambiamento fa paura, perché si sa da dove si parte ma non si ha la certezza di dove si arriva.

Sai però quale certezza hai se rimani legato alle tue antiche posizioni? Di essere scavalcato dalla concorrenza più giovane e con una mentalità più aperta.

Quindi, a farti paura non dovrebbe essere tanto il cambiamento, quanto il rischio di veder andare in fumo anni e anni di lavoro perché non ti sei voluto accollare qualche rischio.

La vita cambia, il mondo cambia e insieme ad esso cambiano anche i mercati e il modo di lavorare. Questo principio è insito nel progresso della società e se vuoi farne parte anche tu devi evolvere con essa.

Come puoi superare questo ostacolo? Lavorando sul mindset tuo e dei tuoi collaboratori:

  • Convinciti che il cambiamento è necessario
  • Parla con i tuoi dipendenti e rassicurali sul fatto che non perderanno il lavoro a causa dell’innovazione
  • Sii chiaro e trasparente su tutti i passi che l’azienda deve compiere per abbracciare la trasformazione digitale
  • Mostrati sempre disponibile ad ascoltare paure e timori dei collaboratori per trovare soluzioni costruttive per tutti
  • Offri formazione costante sul versante digitale per far crescere tutto il team gradualmente.

La trasformazione è un processo, non è un interruttore che accendi quando vuoi. Per far crescere l’azienda devi crescere anche tu nel mondo digitale insieme al tuo team.

In conclusione

Abbiamo parlato di trasformazione digitale e la trasformazione è spesso un viaggio lento, ma deve partire da un primo passo.

Il passo che devi fare consiste nel prendere coscienza di quelli che sono i principali ostacoli all’innovazione, e poi superarli.

Per farlo ti servirà tutto l’appoggio e l’impegno del tuo team, e molte aziende hanno addirittura scelto di affidarsi a professionisti del settore per indirizzare nel miglior modo possibile budget ed energie.

Valuta tutte le opzioni che hai di fronte e poi decidi quale strada imboccare. L’importante è agire.

Una strada nuova non sempre è una cattiva strada anzi, spesso ti porta a risultati inaspettati.

Vuoi ricevere maggiori informazioni o consigli per la tua azienda?

Scopri il servizio gratuito DigIT Expert per aziende della provincia di Caserta, Genova, Milano, Monza Brianza, Lodi, Modena, Pordenone-Udine e Ravenna.

Iscriviti a DigIT expert e fissa un appuntamento gratuito per confrontarti con un nostro esperto.