Torna su

 

 

 

E-commerce: i fattori digitali e socio-economici che influenzano il settore

21 dicembre 2020
di lettura

Il rapporto sull’eCommerce 2020 redatto da Statista raccoglie i dati e i trend che si sono registrati nel settore lo scorso anno, unitamente alle previsioni e alle stime di crescita per gli anni 2020-2025. Tra gli indicatori di mercato presi in esame rientrano anche i fattori digitali e socio-economici strettamente connessi allo sviluppo dell’eCommerce.

Panoramica dell'infrastruttura digitale

Dal report emerge come un'adeguata infrastruttura digitale sia indispensabile per lo sviluppo del mercato. Nello specifico, sono stati presi in considerazione quattro indicatori di mercato: la diffusione di Internet, l’abbonamento alla banda larga, la velocità di connessione e la diffusione degli smartphone. 

Secondo il report, il 57.6% della popolazione globale utilizza Internet su base mensile e questa elevata diffusione si traduce nell’accesso a più opzioni di scelta per un numero crescente di famiglie. Come mostra la fig. 1, la diffusione di Internet è particolarmente elevata in alcuni Paesi quali Regno Unito, Germania e Stati Uniti, mentre la Cina è in ritardo.


Fig. 1 – Diffusione di Internet nel 2019 – Fonte: Statista eCommerce Report 2020 – Statista

L'accesso alla banda larga si dimostra fondamentale per la creazione di servizi digitali, in quanto solo attraverso una connessione permanente ed una elevata quantità di traffico dati è possibile far sì che lo shopping online diventi parte integrante della vita quotidiana dei consumatori. La velocità media di connessione ad Internet è di 17,207 kbit/s, una velocità crescente che si accompagna alla disponibilità di servizi e funzioni sempre più sofisticati, come i video di alta qualità e le simulazioni 3D. In prospettiva globale, gli abbonamenti alla banda larga e la velocità di connessione sono in continuo aumento, come evidenziato in fig. 2. 


Fig. 2 - Abbonamenti globali alla banda larga e velocità media di connessione nel 2019 – Fonte: Statista eCommerce Report 2020 – Statista

Nel 2019 il commercio online è diventato più accessibile anche per effetto della diffusione degli smartphone su scala globale (fig. 3). Il 54.5% della popolazione globale utilizza, infatti, uno smartphone su base mensile. Oltre agli smartphone, esistono molti altri dispositivi mobili dotati di connessione ad Internet permanente, come ad esempio gli smartwatch, attraverso i quali è possibile effettuare ordini e pagamenti online.


Fig. 3 – Diffusione degli smartphone nel 2019 – Fonte: Statista eCommerce Report 2020 – Statista

Panoramica dei fattori socio-economici

La diffusione dell’eCommerce è influenzata anche da diversi aspetti socio-economici. PIL, spesa per i consumi, popolazione e popolazione urbana sono gli indicatori oggetto dell’analisi. Il Prodotto Interno Lordo, in rapporto alla popolazione totale, è una misura monetaria del valore di mercato di tutti i beni e servizi prodotti in un anno ed è usata per determinare i risultati economici. Come indica la fig. 4, il PIL pro capite è di gran lunga più alto negli Stati Uniti, seguiti dalla Germania, mentre in ultima posizione è la Cina


 
Fig. 4 - PIL nel 2019 in USD – Fonte: Statista eCommerce Report 2020 – Statista

La spesa media per i consumi delle famiglie fornisce le informazioni utili a conoscere l'andamento dei prezzi e la disponibilità media a spendere ed è il dato usato per testare la verosimiglianza delle stime di mercato relative all’eCommerce. Il report mostra che la spesa pro capite per il consumo statunitense supera di 11 volte quella cinese (fig. 5). Tuttavia, la Cina ha di gran lunga la popolazione maggiore, ponendosi potenzialmente come il più grande mercato per l’eCommerce al mondo.


Fig. 5 - Spesa pro capite per il consumo in USD nel 2019 - Fonte: Statista eCommerce Report 2020 – Statista


Per quanto riguarda la popolazione, il numero di individui che vivono in un Paese è un indicatore chiave per determinare le dimensioni del mercato. Secondo il report, gli individui presenti all'interno di determinate fasce di età, come ad esempio i Millennials tra i 18 e i 34 anni, mostrano una maggiore preferenza per lo shopping online. 

Il graduale spostamento della popolazione dalle aree rurali verso quelle urbane è un fenomeno costante. Il 55.9% della popolazione globale vive nelle aree urbane, che sono generalmente le regioni con una più elevata richiesta relativa all’eCommerce, dovuta anche al fatto che esse dispongono di migliori strutture logistiche.

Fonte: eCommerce Report 2020 – Statista 
 

Vuoi ricevere maggiori informazioni o consigli per la tua azienda?

Scopri il servizio gratuito DigIT Expert per aziende della provincia di Genova, Milano, Monza Brianza, Lodi, Modena, Udine e Ravenna.

Iscriviti a DigIT expert, fissa un appuntamento gratuito per confrontarti con un nostro esperto o poni un quesito scritto.

Vuoi analizzare le potenzialità online della tua azienda e migliorarle per vendere all'estero?

Scopri DigIT Test. Rispondi a una serie di domande che ci serviranno per inquadrare il tuo profilo e per fornirti informazioni utili a migliorare la tua presenza online.

Il servizio è gratuito e riservato alle aziende emiliano-romagnolelombarde, umbre e delle province di Caserta, Catanzaro, Cosenza, Genova, Pisa, Udine, Salerno. Inizia il tuo percorso