Torna su

 

 

 

 

Ambito: Marketplace

L’export digitale dei prodotti arredo

5 febbraio 2019
di lettura

L’Home design made in Italy presenta significative previsioni di crescita per quanto riguarda le vendite nel mondo, anche online. L’e-commerce crossborder offre interessanti opportunità per incrementare le proprie quote di mercato all'estero.

Il settore Home Design comprende le eccellenze italiane di arredamento e accessori per la casa. Secondo lo studio «Esportare la Dolce Vita» di Confindustria presenta ottime prospettive di crescita export per il periodo 2017 - 2022. Per l’arredamento è prevista una crescita del 23,5% in Europa e del 38,6% in USA. Una percentuale importante di questa crescita si verificherà via web, per cui le imprese italiane devono vendere online, se non vogliono perdere parte del nuovo mercato.

In Italia l’arredamento è uno dei settori con il tasso di crescita più elevato dell’e-commerce: nel 2017 +27%.

La categoria “casa e giardino” è la quinta per fatturato più venduta online in Europa, mentre gli elettrodomestici si attestano al nono posto.

Negli USA l’Home Design è al quarto posto tra le categorie di prodotto più vendute online del 2017. Le vendite della categoria Furniture, Appliances and Equipment (mobili, elettrodomestici e accessori per la casa) dal 2014 al 2017 sono cresciute negli USA del 65%. Per il mondo dell’Home Design in Cina le previsioni parlano di una crescita media annua di vendite del 16,4%.

Europa - Principali operatori per l’export e-commerce Home Design

In Europa il marketplace preferito per i consumatori online è Amazon, seguito da eBay che ha un’ottima penetrazione nei mercati di Germania e UK. Sia Amazon che eBay vendono soprattutto i prodotti di illuminazione e gli accessori casa, ma sono presenti anche prodotti ingombranti come porte e serramenti. Dalla fine del 2017 è possibile vendere mobili su Amazon selezionando una specifica area geografica, per ottimizzare i costi di trasporto. I servizi di montaggio e ritiro dell’usato comportano un costo per le aziende del 15% sulla vendita dei prodotti e del 20% sulla vendita dei servizi aggiuntivi. I merchant che vendono su eBay hanno a disposizione l’opzione Local Pickup, che dà la possibilità ai consumatori di ritirare di persona i prodotti, risparmiando sui costi di spedizione nel caso di oggetti pesanti e voluminosi.

Lovethesign è la boutique online di Home Design leader in Italia, con oltre 25.000 prodotti da più di 1.200 brand, con shop dedicati a Italia, Regno Unito, Francia, Spagna e Polonia. Lovethesign è un retailer, quindi le aziende interessate a inserire i propri prodotti sul sito devono contattare i buyer della piattaforma. Possono scegliere la formula commerciale del conto vendita, con i prodotti presso il magazzino del produttore. In tal caso, se un prodotto viene venduto, l’azienda dovrà inviarlo al consumatore nei tempi previsti.

Altro protagonista dell’export italiano per l’Home Design è Il secondo retailer di moda online in Europa è Yoox Net a Porter Group (YNAP). Distribuisce in più di 180 Paesi nel mondo e conta oltre 3 milioni di clienti attivi, 9,5 milioni di ordini in tutto il mondo e ricavi netti pari a 2,1 miliardi di Euro nel 2017.  YNAP è un retailer puro, cioè compra dalle aziende produttrici e rivende ai consumatori finali. In alternativa, offre un servizio in full outsourcing, creando e gestendo eShop monomarca per conto dei brand. A dicembre 2017, in seguito a un accordo siglato con ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) per favorire lo sviluppo del commercio digitale di piccole e medie imprese italiane in USA e Cina, Yoox ha creato una piattaforma ad hoc nel suo sito per mettere in risalto un centinaio di marchi del settore moda e, in minor misura, una selezione di oggetti di design Made in Italy.

Uno dei principali operatori dell’arredo online in Europa è Made.com, retailer con base a Londra e con una proposta di prodotti a prezzi inferiori ai negozi tradizionali (fino all’80%). Nel 2017 è cresciuto del 44%, con un modello di business per cui solo una piccola parte del catalogo è a magazzino. La maggior parte dei prodotti viene realizzata al momento dell’ordine, con tempi di attesa di 2-3 mesi.

USA - Principali operatori per l’export e-commerce Home Design

Amazon offre alle aziende Home Design la possibilità di vendere i propri prodotti in modalità marketplace, usufruendo dei servizi di logistica. Ma ha anche lanciato nel 2017 due brand propri nel mondo arredo, Rivet e Stone & Beam: il primo è dedicato ai millennials, con un’ampia scelta tra sofà, tavoli e sedie di design, lampade, tappeti e wall art adatti a piccole abitazioni; il secondo, è dedicato alle famiglie, con un vasto campionario di imbottiti, di complementi d’arredo di design e di soluzioni a doppio uso come le ottomane cassapanca.

Houzz è il primo marketplace esclusivamente dedicato all’arredamento. Nasce negli USA come magazine online, diventando in pochi anni il più grande archivio al mondo di foto di ambienti. Le foto possono essere taggate per singoli oggetti, linkati alla pagina prodotto dove possono essere comprati. I professionisti del settore possono offrire il loro servizi su Houzz e vendere i loro prodotti.  Oggi conta 40 milioni di utenti mese, e ha aperto anche nel Regno Unito, Australia, Germania, Francia, Russia, Giappone, Italia, Spagna, Danimarca, Svezia, Irlanda, Singapore, Nuova Zelanda, India. I merchant presenti su Houzz pagano una fee mensile in base al pacchetto scelto, e una percentuale del 15% su tutte le vendite effettuate con la piattaforma, ma non offre la logistica. Houzz ha un’App all’avanguardia con la funzione “View in my room” con cui è possibile visualizzare i prodotti presenti nel sito ambientandoli all’interno della propria casa, inquadrando con il telefono lo spazio da arredare.

Wayfair è il più grande retailer online negli USA per il mondo dell’arredamento. L’azienda offre 8 milioni di prodotti da più di 10.000 fornitori, attraverso cinque siti diversi: Wayfair.com, AllModern, Birch Lane, Joss & Main and Perigold. Offre diverse opportunità di collaborazione con i produttori di Home Design, per tipologia di prodotto e area geografica.

Cina - Principali operatori per l’export e-commerce Home Design

Guardando al mercato e-commerce cinese, il marketplace Tmall (che appartiene al Gruppo Alibaba) domina il mercato seguito da JD.com (socio del Gruppo Tencent).  Entrambi presentano una ricca offerta di prodotti Home Design, categorie attualmente vendute anche attraverso siti di flash sales (vendite a tempo con forti sconti) come Vip.com e Mei, piuttosto che su eShop dedicati ai prodotti luxury come Secoo e Xiu. Sia Tmall che JD sono marketplace autorizzati a vendere prodotti stranieri, compresi quelli di categoria Fashion & Beauty, in modalità cross-border, una speciale normativa che permette di vendere online ai consumatori cinesi prodotti stranieri non registrati in Cina, senza l’obbligo dell’etichettatura in cinese.

Nell’autunno del 2017 Alibaba, proprietario di Tmall, ha aperto il primo negozio fisico dedicato al mondo casa, Home Times, che in un’ottica di omnicanalità ha lo scopo di integrare online e offline. Il negozio Home Times è dotato di schermi touch che consentono l’accesso a informazioni aggiuntive, ogni prodotto è dotato di QR Code collegato alla scheda prodotto online.