Torna su

 

 

 

 

Ambito: Social Media

Facebook Ads: come fare pubblicità su Facebook e promuovere la tua azienda

27 agosto 2019
di lettura

L’esplosione dei social network è sotto gli occhi di tutti e non è un caso se molte aziende, inclusa la mia, hanno spostato i propri budget pubblicitari dai media tradizionali a quelli online, in particolare, su Facebook.

Sicuramente ne hai sentito parlare, infatti sono oltre 2 miliardi gli utenti attivi oggi sulla piattaforma.

Questo è certamente uno dei motivi che ha spinto molte imprese a investire del denaro in questo strumento per far crescere la propria attività online, convertire gli utenti in clienti fedeli e aumentare il numero delle vendite.

Insomma, Facebook Ads è oggi uno degli strumenti più efficaci per fare pubblicità online in modo professionale.

Per questo motivo, voglio dirti come funziona e in che modo puoi sfruttarlo per il tuo business.

Cos’è Facebook Ads e come funziona

Facebook cresce costantemente e il successo di Facebook Ads ne è una dimostrazione.

Questo social network, nato inizialmente per far connettere tra loro amici e conoscenti e per condividere contenuti di vario genere sulla propria bacheca personale, ha cambiato totalmente volto ed è diventato a tutti gli effetti uno strumento per fare marketing e per promuovere i propri prodotti e servizi.

Ho sentito molti professionisti lamentarsi del costo troppo elevato delle campagne Facebook o del fatto che non riuscivano a raggiungere gli obiettivi che si erano prefissati.

Il problema vero è che la maggior parte di queste lamentele nascono dal fatto che le persone non conoscono i meccanismi che ci sono dietro l’utilizzo di questo strumento.

Innanzitutto Facebook Ads ti permette di creare delle campagne promozionali di vario tipo, in base al tuo livello di competenza.

In altri termini, le campagne possono essere semplici o sofisticate in base alle tue esigenze, ma sei tu a decidere verso quale direzione orientarti!

La cosa interessante di Facebook Ads è che ti permette di creare delle inserzioni pubblicitarie altamente personalizzate. Mi riferisco, ad esempio, al fatto che puoi scegliere il target che vuoi raggiungere.

E, lasciami dire, che tra gli oltre 2 miliardi di utenti attivi su Facebook, hai un’ampia scelta di pubblico.

Puoi delineare il tuo pubblico scegliendo la fascia d’età, l’area geografica, gli interessi, le azioni compiute su un sito e tanto altro…

Facebook cioè ti consente di creare degli annunci mirati.

Perché può farlo?

Perché conosce gli utenti iscritti alla sua piattaforma, traccia i loro comportamenti e sa a cosa sono interessati. Basta un click ad una pagina o a un commento e Facebook raccoglie ogni dato per profilare i suoi utenti.

Questo cosa significa per il tuo business?

Che Facebook mostrerà il tuo annuncio solo agli utenti che ritiene interessati al tuo prodotto e che, quindi, fanno esattamente quello che tu desideri per la tua sponsorizzata.

Molti potrebbero chiedermi: perché devo fare pubblicità e pagare se posso pubblicare dei post su Facebook gratuitamente?

La risposta è semplice: Facebook Ads dà una marcia in più alla tua azienda in termini di visibilità e ti consente di raggiungere utenti realmente interessati a ciò che offri.

Facebook sta spingendo molto sulle sponsorizzazioni e, infatti, ha ridotto di gran lunga il numero di contenuti delle pagine mostrati agli utenti (se non sponsorizzati).

Indirettamente quindi Facebook sta spingendo le aziende e i professionisti in generale a lavorare sulle inserzioni pubblicitarie per guadagnare.

Da dove iniziare per fare pubblicità su Facebook

Facebook Ads funziona bene sia per le aziende B2B che B2C.

Ma come puoi sfruttarlo senza commettere errori?

Per prima cosa devi analizzare il tuo mercato di riferimento e comprendere quali messaggi possono funzionare meglio all’interno di questo social network e in che modo svilupparli per coinvolgere il tuo pubblico.

Ricorda infatti che Facebook Ads, nonostante sia un’asta, non premia gli inserzionisti che hanno investito un budget più alto sulla campagna, ma valuta anche la qualità del contenuto e l’esperienza prodotta all’interno del social network.

Ecco da dove puoi iniziare:

Definisci chiaramente i tuoi obiettivi

Una delle difficoltà che potresti incontrare nella realizzazione di una campagna Facebook è definire cosa vuoi che i tuoi annunci facciano.

In altri termini, qual è lo scopo della tua campagna?

Vuoi utilizzarla per fare lead generation, brand awareness, per coinvolgere il pubblico, attirare più utenti verso il tuo sito web o aumentare le conversioni?

Rispondi a questa domanda prima di mettere mano alle tue campagne su Facebook.

Saltare questo passaggio ti farà perdere in partenza; infatti, se il tuo obiettivo è ad esempio indirizzare gli utenti verso il tuo sito web e hai impostato la campagna sul coinvolgimento, Facebook mostrerà il tuo annuncio alle persone che hanno maggiori probabilità di interagire con esso e non a quelle che potrebbero fare click sul tuo sito web.

Seleziona il tuo pubblico di destinazione

Ora che hai definito l’obiettivo della tua campagna Facebook, è il momento di pensare al pubblico che vuoi raggiungere.

Il pubblico è un elemento chiave della tua pubblicità su Facebook e la scelta dello stesso deve essere il più accurata e personalizzata possibile.

Facebook ti dà molte opzioni per definire il tuo pubblico:

Più studierai il tuo pubblico di destinazione, più la sponsorizzazione avrà successo, perché verrà mostrata solo alle persone realmente interessate.

Chi ha dimestichezza con Facebook Ads sa bene che scegliere un buon target è una delle cose più difficili da fare.

Per ottenere dei risultati migliori, puoi tracciare il comportamento del tuo pubblico attraverso l’installazione del pixel.

Puoi creare il pixel da Facebook Business Manager: il pixel è una stringa di codice che devi inserire nell’head del tuo sito web.

Esso è indispensabile per creare dei segmenti di pubblico personalizzati e per osservare i loro comportamenti dal social al tuo sito web.

La combinazione del pixel e delle opzioni di Facebook sulla targetizzazione del pubblico ti consentono di creare campagne pubblicitarie davvero mirate e di ottenere i risultati di business che ti sei prefissato.

 

Scegli il formato corretto 

Esistono diversi formati pubblicitari di Facebook Ads: foto, video, caroselli, storie, messaggi e tanti altri.

Insomma, Facebook ti dà un ampio spettro di opzioni e ti consente di mixare i formati tra loro grazie a meccanismi di visual storytelling, unendo cioè immagini, video e altro in un unico post.

Cerca di trovare il formato che meglio si adatta al tipo di contenuto che vuoi promuovere, alla tua azienda e all’obiettivo che vuoi raggiungere.

Imposta il budget

Quanto costa Facebook Ads?

È questa la domanda che gli utenti si fanno più frequentemente, ma non c’è una risposta univoca.

Il costo di Facebook Ads dipende da alcuni fattori, tra cui:

  • La competitività del tuo settore di riferimento;
  • Il tuo target;
  • I tuoi obiettivi.

La cosa positiva è che puoi scegliere tu il budget (giornaliero, settimanale o mensile) da destinare alla tua campagna su Facebook.

Non c’è un prezzo fisso per la pubblicazione dell’annuncio, ma questo è legato al fatto che Facebook Ads funziona come un’asta e non può far vedere agli utenti più di un tot di annunci al giorno.

Se operi ad esempio in un settore competitivo, devi mettere in conto che i costi che dovrai sostenere saranno più elevati.

Ci sono vari modi per impostare il budget della tua campagna, ma la strategia migliore che puoi utilizzare è quella più in linea con il tuo obiettivo.

Ad esempio, puoi pagare la tua campagna in base al numero di impression, cioè per le visualizzazioni dell’annuncio.

Utilizza questa opzione se l’obiettivo della tua campagna è fare brand awareness e raggiungere più persone possibili.

Puoi pagare per i click ricevuti sull’annuncio: usa questa opzione se il tuo obiettivo è quello di portare gli utenti su una pagina del tuo sito web o su una landing page.

Puoi, infine, pagare per action, cioè ogni volta che un utente compie un’azione, come compilare un form o acquistare un prodotto.

Se destini il tuo budget secondo la modalità più affine ai tuoi obiettivi, Facebook premierà il tuo annuncio.

Infatti Facebook assegna un punteggio alla tua inserzione pubblicitaria, in base al target selezionato e alla sua risposta.

Mi spiego meglio: più riesci a creare interazioni con il tuo pubblico e a raggiungere il tuo obiettivo, più elevato sarà il tuo punteggio di rilevanza.

Il punteggio va da 1 a 10 e dipende da altre metriche importanti, cioè il CTR, il costo per conversione e il livello di engagement ottenuto.

In conclusione

Definisci un costo per fare pubblicità su Facebook tenendo conto di molti fattori.

Il mio consiglio è di impostare un budget in modo oculato, avendo ben chiari gli obiettivi della tua campagna e il pubblico che vuoi raggiungere.

Se qualcosa non dovesse funzionare, tieni d’occhio le metriche relative al comportamento degli utenti, e cioè il click through rate, le conversioni e il coinvolgimento.

Infatti è fondamentale monitorare costantemente i tuoi annunci su Facebook Ads, perché potresti dover modificare qualcosa nella tua campagna, sia dal punto di vista del budget, del target o del contenuto.

Ti piacerebbe iniziare a investire su Facebook Ads per promuovere il tuo business online?

Il mio consiglio è di non improvvisare, altrimenti rischi di perdere tempo e denaro. Chiedi consulenza a chi può darti qualche consiglio su come destreggiarti e prendere confidenza con questo mondo.

Non importa se la tua azienda sia grande o piccola, nota o sconosciuta: inizia ora a fare marketing su Facebook.