Torna su

 

 

 

Kaola, la piattaforma leader per il cross border in Cina

9 marzo 2020
di lettura

La Cina è il più grande mercato al mondo per l’e-commerce e Kaola rappresenta un’ottima opportunità per i brand europei di offrire prodotti di qualità a un pubblico davvero interessato e abituato a fare acquisti digitali.

Cos’è Kaola

Kaola è la piattaforma B2B2C leader in Cina per l’importazione transfrontaliera, concorrente di Tmall e JD. Lanciata da NetEase, è stata acquistata nel 2019 da Alibaba per 2 miliardi di dollari. Conta venditori e brand provenienti da circa 80 Paesi. I marchi internazionali possono vendere i loro prodotti su Kaola in modo sicuro e conveniente per i consumatori cinesi. Kaola, che significa koala, è infatti un nome scelto per dare agli utenti l’impressione di potersi sentire online sicuri come marsupiali. 

Kaola offre oltre 9.000 marchi. Le principali categorie in vendita sono la moda, la prima infanzia, gli elettrodomestici, gli integratori alimentari e la cura della persona, con un servizio di consegna rapida.  Kaola si concentra molto anche sui prodotti alimentari, una categoria che vedrà un aumento delle importazioni nei prossimi anni. 

In Cina la nascente classe media e le giovani famiglie benestanti sono costantemente alla ricerca di prodotti che soddisfino la loro aspirazione a un’immagine e a uno status sociale analogo a quello dei loro omologhi occidentali. Per questo la piattaforma si è concentrata nel fornire prodotti esteri di alta qualità al giusto prezzo insieme a un'eccellente esperienza di acquisto.

Il successo di Kaola è dovuto alla sua ottima reputazione di offrire marchi sicuri e non contraffatti e al suo modello unico: Kaola instaura solide relazioni con marchi internazionali e acquista direttamente la maggior parte del proprio inventario da brand stranieri. Aggirando intermediari e distributori locali riesce ad avere prodotti di alta qualità a prezzi competitivi per l’utente finale.

Il vantaggio vale anche per i marchi stranieri a cui Kaola offre una soluzione completa per entrare nel complesso mercato cinese. Gestendo la logistica, lo stoccaggio, le operazioni online e i servizi post-vendita, Kaola consente ai produttori stranieri di vendere i prodotti a oltre 30 milioni di utenti attivi, per lo più professionisti e colletti bianchi di età compresa tra 20 e 45 anni. Allo stato attuale, la sua competitività deriva dal rapporto costo-qualità dei suoi prodotti.

Kaola ha aperto anche diversi negozi fisici per tenere il passo con il nuovo boom del commercio al dettaglio in Cina. La disponibilità di acquisti online-offline in ottica omnicanale, offre ai clienti un'esperienza unica, conveniente e migliorata. I negozi di Kaola sono dotati di schermi interattivi che consentono la navigazione e la visualizzazione tra i prodotti, nonché aree di prova per i cosmetici. 

Come funziona Kaola

Kaola offre 3 modelli di business: acquisti all'ingrosso, un marketplace online o l’integrazione con il sito web di un venditore. Per le aziende, aprire un account su Kaola comporta il versamento di un deposito iniziale (rimborsabile) tra i 10.000-15.000 dollari americani necessario alla copertura di costi imprevisti (come reclami o altro), una commissione sulle vendite (tra il 2 il 10,0%, a seconda della categoria tipo di prodotto), e un abbonamento annuale (1000 USD).

Per essere accettati come fornitori bisogna inviare una domanda online fornendo tutti i dati richiesti dall’applicazione. Se il marchio e i prodotti soddisfano i criteri stabiliti, Kaola invierà un’offerta per farvi diventare partner commerciali. Solitamente vengono scelti marchi di fascia alta che operino da almeno due anni. Il marchio potrà creare un negozio sul marketplace e vendere direttamente ai consumatori cinesi. Per operare al meglio, è consigliabile appoggiarsi a un partner locale che intervenga nella procedura di registrazione, nell’attivazione del negozio, gestire le traduzioni, il servizio clienti, i resi e l’immagine del brand.

Kaola possiede anche il più grande magazzino doganale in Cina e una vasta rete di fornitori di servizi logistici di terze parti sicuri e affidabili. Le merci, spedite direttamente dal Paese d’origine, vengono conservate nei suoi magazzini doganali in Cina. I prodotti sono tracciabili con un codice QR che consente ai consumatori di risalire all’origine del prodotto. Kaola è una delle piattaforme dov’è possibile vendere i prodotti stranieri tramite il sistema cross border cinese, che consente di non dover registrare i prodotti in Cina e di accedere ad aliquote particolarmente favorevoli.

Sul sito è presente una grande community di possibili acquirenti che condividono i loro acquisti e offrono consigli e feedback sui prodotti di diverse aree di interesse: dal fitness al turismo, dal cibo  alla moda ecc. Gli utenti cinesi utilizzano moltissimo le recensioni degli altri utenti nel loro processo decisionale, per cui è importante per i marchi migliorare la reputazione partecipando alle conversazioni, rispondendo ai feedback negativi o agli approfondimenti dei clienti.

Quando si crea un sito su Kaola bisogna  tener presente che almeno il 20% fatturato previsto dev’essere investito in campagne di marketing. Se i marchi offrono l’esclusiva, Kaola sosterrà le loro campagne  marketing.