Torna su

Help Desk
 

 

 

Kaufland.de, il marketplace per vendere in Germania

22 settembre 2022
di lettura

Real.de era uno dei principali marketplace in Germania, nato dalla fusione tra un’importante catena di supermercati e una piattaforma di e-commerce, diventato poi un serio concorrente per Amazon ed eBay.

Il 14 Aprile 2021 Real.de è diventato ufficialmente Kaufland.de, l’online dell’omonima catena di ipermercati (1.300 negozi in 8 paesi) che insieme al discount Lidl fa parte dello Schwarz Gruppe. Kaufland.de è oggi uno degli online marketplace più crescita in Germania (+92% negli ultimi cinque anni contro una media del mercato locale del 13%), con circa 32 milioni di visitatori online mensili e oltre 40 milioni di prodotti in 5.000 categorie, tra cui elettronica di consumo, mobili, articoli per la casa, giardinaggio, bricolage, sport e tempo libero.

La Germania è il primo mercato e-commerce dell’Unione Europea con un valore nel 2022 di euro 114 miliardi e il 24% degli online shoppers che compra anche da siti internazionali.
Secondo i dati della BEVH (l’associazione tedesca del commercio elettronico e della vendita a distanza) in Germania più del 50% delle vendite passa da un marketplace e molti online retailer come Otto, Zalando e Conrad si stanno trasformando in piattaforme aperte alla vendita dei terzi.

L’impresa italiana che si registra su Kaufland può vendere online in Germania, Repubblica Ceca e Slovacchia. Iniziare a vendere su questo marketplace non comporta nessuna fee fissa per i primi tre mesi, poi si può scegliere il piano base da euro 39,95 al mese che prevede: prodotti illimitati, attività marketing, assistenza business, servizio al cliente finale di primo livello, prezzo basso automatico. Pagando euro 49,90 al mese è anche possibile linkare il proprio sito al marketplace.

Oltre al canone base bisogna poi calcolare la commissione sul venduto, che va dal 7% (es. Computer, Elettronica, ecc.) al 16% per la Gioielleria. La maggior parte delle categorie prodotto paga il 13%. La percentuale è sul prezzo al pubblico incluse le spese di spedizione, più IVA.

Come tutti i marketplace anche Kaufland ha delle linee guida per i suoi venditori, molto rigorose e puntuali, che se non rispettate portano alla rimozione dalla piattaforma. Ad esempio, il merchant/venditore deve tassativamente rispondere alle comunicazioni dei clienti entro e non oltre 48 ore, pena la cancellazione dell’ordine d’ufficio. Inoltre, deve essere possibile contattare telefonicamente il venditore in normale orario di ufficio. Parlando poi di spedizioni, si possono avere consegne in ritardo rispetto quanto indicato al momento dell’ordine, non più del 4% mensilmente.

Al momento Kaufland.de non offre servizi di logistica ai propri seller, che devono quindi essere autonomi nella gestione degli ordini. La piattaforma invece offre servizi relativi a gestione di IVA e altre imposte, traduzioni, smaltimento degli imballaggi, nonché uno sconto per l’adesione a Händlerbund, la seconda associazione tedesca del commercio elettronico (la prima e più importante è la BEVH)

Naturalmente sul marketplace sono disponibili i servizi di advertising e marketing, per promuovere il proprio brand e spingere le vendite dei propri prodotti, con diverse opzioni e modalità che il seller può gestire in autonomia dal suo pannello di controllo, monitorando costi e performance delle azioni promozionali.

Vuoi ricevere maggiori informazioni o consigli per la tua azienda?

Scopri il servizio gratuito DigIT Expert per aziende della provincia di Genova, Milano, Monza Brianza, Lodi, Modena, Perugia, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Ravenna, Salerno, Sondrio, Terni, Udine.

Iscriviti a DigIT expert, fissa un appuntamento gratuito per confrontarti con un nostro esperto o poni un quesito scritto.

Vuoi analizzare le potenzialità online della tua azienda e migliorarle per vendere all'estero?

Scopri DigIT Test. Rispondi a una serie di domande che ci serviranno per inquadrare il tuo profilo e per fornirti informazioni utili a migliorare la tua presenza online.

Il servizio è gratuito e riservato alle aziende emiliano-romagnolelombarde, umbre e delle province di Caserta, Catanzaro, Cosenza, Genova, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Udine, Salerno. Inizia il tuo percorso